Turismo a Firenze: gli stranieri aumentano ma restano meno notti

di Rete Sviluppo scritto il 24 novembre 2014

TURISMO – Turisti stranieri a Firenze: cresce il mordi e fuggi ma la città si riconferma la più visitata  rispetto a Venezia e Roma. I visitatori stranieri nei primi 8 mesi del 2014 crescono dell’1,5%, spendono 121 euro al giorno ma la permanenza media si è ridotta del 3%. Lo studio di ReteSviluppo

foto_firenze_025_panorama

A Firenze il titolo di Regina delle città d’arte per arrivo di turisti stranieri nel periodo gennaio-agosto 2014. Battute Venezia e Roma. Nei primi 8 mesi del 2014 l’arrivo di viaggiatori stranieri è cresciuto rispetto allo stesso periodo del 2013 dell’1,5% in riva d’Arno staccando Venezia (+1,3%) e Roma (-3,9%): a Firenze i turisti stranieri aumentano, spendono di più ma restano meno notti.

 

LO STUDIO È quanto emerge dallo studio di reteSviluppo, ente di ricerca statistico che ha analizzato i dati della Banca d’Italia comparando la crescita dei flussi turistici del primo semestre 2014 dell’area metropolitana del capoluogo toscano con le aree metropolitane di Roma e Venezia, rispetto al 2013.

 

LA SPESA GIORNALIERA La spesa giornaliera procapite dei turisti stranieri in visita a Firenze nei primi 8 mesi del 2014 è stata di 121 euro, in crescita rispetto al 2013 dell’8,2%. Una voce che conferma il primo posto di Firenze rispetto alle città «rivali»: a Venezia si è registrata una crescita del +3,4% e del +2,8% a Roma. In valore assoluto invece il record resta quello della Capitale con 125 euro di spesa media procapite contro i 121 di Firenze e i 102 di Venezia.

 

NEGLI ULTIMI 4 ANNI Monitorando un arco di tempo più lungo e confrontando i primi 8 mesi  del 2010 con il dato attuale emerge che la crescita per Firenze è del 27,1% (+10,5% Venezia e +3% Roma). «Quello registrato – sottolinea Nicolò Caciotti, ricercatore di rete Sviluppo – rappresenta un dato estremamente positivo per l’area fiorentina dove l’incremento si avvicina ai 10 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Se consideriamo che i dati si riferiscono anche ai mesi estivi, possiamo senza dubbio dire che per l’area metropolitana fiorentina si tratta di una situazione estremamente positiva».

 

LA PERMANENZA MEDIA Nell’area metropolitana fiorentina la permanenza media dei turisti stranieri è stata di 4,07 giorni, contro i 3,91 di Venezia e i 4,45 di Roma. Rispetto allo stesso periodo del 2013 questa si riduce del 2,7% (-4,9% a Venezia, +10,4% a Roma). «Si tratta di un dato interessante – conclude Caciotti – anche se in linea con la tendenza del turismo italiano negli ultimi anni. A Firenze aumentano gli arrivi, si spende qualcosa di più ma si tende a restare meno notti».

 

Rete Sviluppo

Professionisti e ricercatori che operano in diversi settori: ricerca sociale, economia, business advisory, sviluppo digitale, democrazia diretta e comunicazione.

Rete SviluppoTurismo a Firenze: gli stranieri aumentano ma restano meno notti

Articoli collegati

Dai uno sguardo a questi articoli